ZTE combatte lo stereotipo di fascia bassa con il telefono Axon di fascia alta

I marchi cinesi non sempre attirano molta attenzione negli Stati Uniti, quindi quando ZTE ha preso in giro il suo smartphone più recente, l'Axon, inizialmente non ha menzionato affatto la società.

Le promozioni online dell'azienda prima del lancio presentavano un misterioso dispositivo Android di fascia alta. Lo schema di marketing ha dato i suoi frutti, secondo Adam Zeng, CEO del settore dei dispositivi mobili di ZTE, suscitando l'interesse dei media. Secondo Zeng, alcuni si sono chiesti se il prodotto fosse di produzione coreana, poiché i marchi cinesi hanno un'immagine di fascia bassa per i consumatori statunitensi.

ZTE era felice di chiarire le nozioni preconcette. "I marchi cinesi possono anche uscire con prodotti di alto livello", ha affermato Zeng.

L'Axon è un telefono premium che l'azienda sostiene di poter competere con i telefoni di punta di Apple, Samsung e LG.

È programmato per essere messo in vendita negli Stati Uniti all'inizio di agosto ed è già disponibile per il preordine, con un prezzo senza contratto di US $ 449. Questo è circa $ 200 in meno rispetto a un iPhone 6 se acquistato senza sussidi per l'operatore. Ma i consumatori stanno ancora ricevendo le ultime novità nella tecnologia degli smartphone.

Per l'Axon, questo include uno schermo 2560 per 1440, un processore Qualcomm Snapdragon 810 a otto core, 4 GB di RAM, il tutto inserito in un'elegante custodia in metallo con pelle sul retro.

Zeng ha osservato che ZTE ha impiegato 18 mesi per sviluppare il prodotto. La società voleva assicurarsi di avere tutto, come la possibilità di girare video 4K e una fotocamera posteriore con doppi obiettivi.

ZTE ha continuato a spingere indietro la data di lancio del telefono per includere più funzioni, ha detto Zeng. Ha anche sfruttato i talenti del Nord America, assumendo la società di design con sede a Seattle Teague ed ex dipendenti BlackBerry per aiutare a costruire il prodotto.

Ma anche se l'Axon è stato realizzato pensando ai consumatori statunitensi, se gli daranno o meno una possibilità è un'altra cosa.

ZTE si è espanso negli Stati Uniti negli ultimi anni, sebbene la concorrenza rimanga rigida. Nel primo trimestre di quest'anno, è stato classificato come il sesto più grande produttore di smartphone negli Stati Uniti, con solo una quota di mercato del 4,5%, secondo la società di ricerca IDC. I leader del settore Apple e Samsung, d'altra parte, hanno una quota di mercato congiunta del 62 percento.

La visibilità del marchio è stata la sfida chiave per l'azienda, ha affermato Zeng, con alcuni consumatori ancora ignari dell'azienda e dei suoi prodotti.

ZTE non è l'unica società cinese che spera di diventare grande negli Stati Uniti. Tutti i principali marchi di smartphone cinesi si stanno espandendo a livello globale. Rival Lenovo ha acquisito Motorola, dandogli un forte punto d'appoggio negli Stati Uniti, mentre Huawei e Xiaomi vogliono infine costruire una presenza maggiore anche sul mercato.

ZTE spera che l'Axon lo aiuti a distinguersi dalla massa. La società vuole superare LG per diventare il terzo più grande produttore di smartphone negli Stati Uniti e si è data tre anni per raggiungere l'obiettivo.

Per far sì che ciò accada, ZTE sta aumentando il proprio marketing e si è concentrato sulla progettazione di prodotti di alta qualità in grado di generare un passaparola. Il telefono di punta Axon di seconda e terza generazione è già in lavorazione, ha affermato Zeng.

"Molte notizie riportano che il nostro telefono può competere con il Galaxy S6 di Samsung", ha aggiunto Zeng. "Sono fiducioso che faremo grandi progressi in Nord America."

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.