La tua visione della TV online viene ora monitorata su tutti i dispositivi

Mostrare a tutti gli spettatori lo stesso spot pubblicitario per sei minuti, diciamo, in un episodio di "Modern Family" potrebbe presto essere finito. Se lo stai guardando online.

Una nuova partnership tra la società di misurazione TV Nielsen e il fornitore di analisi Adobe è stata annunciata martedì scorso, presentando dati dettagliati su come le persone guardano la TV e altri media su Internet. Il team-up aggiunge intelligenza alle forme di tracciamento esistenti, consentendo alle emittenti di avere un quadro migliore di come gli utenti di Internet consumano i media su dispositivi e piattaforme.

Con il servizio, le emittenti partner potrebbero vedere, ad esempio, se gli spettatori iniziassero a guardare uno spettacolo su Netflix sul proprio laptop, quindi passarono a un set-top box Roku per finirlo. E poi leggi un articolo su ESPN.com.

È una grande espansione dei consueti dati demografici e delle percentuali di visualizzazione dei video ottenute grazie agli strumenti di monitoraggio online e di misurazione online esistenti. Ma la collaborazione Adobe-Nielsen consentirà alle emittenti di collegare i punti. Vedranno come le persone interagiscono con i video digitali tra dispositivi, in particolare su nuove piattaforme come set-top box connessi a Internet. Le informazioni apprese aiuteranno le emittenti a decidere cosa addebitare agli inserzionisti e a fornire annunci più mirati per gli spettatori.

"Si tratta di un factoring estremamente prezioso, nuovo e ricco di dati nel comportamento più ampio degli utenti", ha affermato Melissa Webster, analista di settore presso IDC che studia la pubblicità digitale. La partnership consente un "enorme archivio di dati" per le aziende alla ricerca di nuove conoscenze dei clienti, ha affermato.

Oggi le emittenti televisive hanno difficoltà a capire come le persone consumano contenuti digitali, un compito reso più difficile dal momento che gli spettatori si spostano tra siti di streaming come Netflix e Amazon Prime e dispositivi come smartphone e set-top box connessi a Internet. La tecnologia per la raccolta di dati all'interno delle mura di un determinato servizio è stata stabilita, ma è più difficile trovare un sistema di investigazione digitale tra dispositivi e siti.

La partnership Nielsen-Adobe è progettata per colmare il divario, sposando la piattaforma di analisi video e pubblicità di Adobe con le valutazioni TV di Nielsen.

Il servizio di analisi di Adobe, ottenuto attraverso l'acquisizione di Omniture, consente di monitorare il modo in cui i consumatori visualizzano i media digitali su tutti i dispositivi tramite cookie digitali e ID di pubblicità mobile. Gli strumenti online di Nielsen misurano i dati demografici, le chiacchiere sui social su Twitter e il modo in cui le persone interagiscono con i contenuti online. L'alleanza consente alle aziende partecipanti di attingere a dati aggregati e anonimi che misurano il modo in cui i consumatori interagiscono con contenuti digitali come TV, video, giochi, audio e testo, affermano le aziende.

Le emittenti possono utilizzare le nuove classificazioni dei contenuti digitali Nielsen, come vengono chiamate, a partire dall'inizio del prossimo anno. I primi utenti includono ESPN, Sony Pictures Television, Turner Broadcasting e Viacom.

Internet è ancora una nuova frontiera per la TV, ma le emittenti televisive cercano sempre più di attrarre gli spettatori. Sia la HBO che la CBS hanno recentemente annunciato servizi di streaming autonomi in competizione con i catch-alls come Netflix o Hulu. Puoi scommettere che vorranno quante più informazioni sulle abitudini di visualizzazione dei clienti che possono ottenere.

La pubblicità televisiva tradizionale è ancora molto più redditizia rispetto agli annunci video digitali, secondo eMarketer. Ma servizi analitici come quelli forniti da Nielsen e Adobe potrebbero eventualmente invertire la tendenza, poiché un numero crescente di consumatori passa online.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.