Xiaomi mantiene il proprio vantaggio su Samsung nel mercato degli smartphone in Cina

Il Xiaomi in rapida crescita ha esteso la sua presa sul mercato cinese degli smartphone e continua a essere il principale fornitore del paese, con Samsung Electronics in secondo piano per il secondo trimestre consecutivo.

Durante il terzo trimestre, Xiaomi ha spedito circa 17 milioni di smartphone sul mercato cinese, circa 2 milioni in più rispetto al suo rivale coreano, secondo i nuovi dati della società di ricerca Canalys.

È un grande cambiamento per Xiaomi, con sede a Pechino, che ha iniziato a vendere telefoni solo tre anni fa, ma è rapidamente diventata una delle aziende tecnologiche più famose della Cina. A livello globale, Xiaomi è diventato il terzo più grande fornitore di smartphone al mondo, quasi esclusivamente sulle vendite di prodotti in Cina, secondo Canalys.

Samsung, d'altra parte, una volta era costantemente leader come il più grande rivenditore di smartphone in Cina, vendendo una vasta gamma di dispositivi ai consumatori in tutto il paese. Ma nel secondo trimestre, è sceso al secondo posto dietro Xiaomi a causa della crescente pressione da telefoni a basso prezzo provenienti da concorrenti cinesi.

Xiaomi, ad esempio, vende il proprio telefono di punta all'avanguardia con un prezzo di partenza di 1999 yuan, meno della metà di quello che il Galaxy S5 di Samsung vende in Cina.

Il mercato cinese è particolarmente importante per i venditori, dato che il paese ha rappresentato il 34 percento delle spedizioni globali di smartphone nel terzo trimestre. Per combattere, la scorsa settimana Samsung ha annunciato due nuovi telefoni di fascia media per la Cina.

Tuttavia, non sarà facile per il colosso dell'elettronica coreana riconquistare il comando in Cina. Nel terzo trimestre, Lenovo si è classificata terza nel mercato degli smartphone del Paese, proprio dietro a Samsung.

Lenovo ha appena completato l'acquisizione di Motorola e intende rilanciare il marchio in Cina per vendere smartphone.

Il mese scorso, Lenovo ha anche affermato che avrebbe avviato una nuova società di dispositivi mobili appositamente per la Cina che probabilmente competerà più direttamente con Xiaomi.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.