Xiaomi esplode in Asia, introduce i telefoni in Brasile

Il venditore cinese di smartphone Xiaomi inizierà finalmente a vendere prodotti in Brasile, segnando la prima volta che ha venduto telefoni al di fuori dell'Asia.

Martedì Xiaomi ha presentato il suo telefono Redmi 2 per il Brasile, che avrà un costo di BRL499 (US $ 160) quando sarà in vendita alla fine di questo mese.

La società spera di ripetere il successo che ha avuto in Cina vendendo telefoni Android ricchi di funzionalità a prezzi bassi. Nel giro di pochi anni, Xiaomi è diventato il più grande rivenditore di smartphone del Paese. Alcuni media l'hanno definita "la Mela della Cina" per la sua crescente popolarità.

Al di fuori della Cina, l'azienda si sta espandendo principalmente in paesi asiatici come l'India. Un anno fa, ha annunciato che Xiaomi sarebbe entrata in dieci mercati esteri, tra cui il Brasile. Ma il lancio ha richiesto più tempo del previsto, poiché Xiaomi aveva bisogno di creare una fabbrica lì.

Martedì Xiaomi ha dichiarato che il suo prodotto in Brasile sarà assemblato localmente attraverso una partnership con Foxconn, il colosso manifatturiero di Taiwan. Questo aiuterà Xiaomi a produrre telefoni a basso costo, secondo la compagnia.

Andrà contro altri marchi stranieri, tra cui Samsung, Motorola e LG che guidano il mercato degli smartphone del paese. Samsung ha una quota del 30 percento, mentre Motorola ha il 23 percento, secondo la società di ricerca Canalys.

Redmi 2 di Xiaomi è un telefono 4G con uno schermo da 720p da 4,7 pollici e una fotocamera da 8 megapixel. All'interno è presente un processore Qualcomm Snapdragon 410, 1 GB di RAM e una batteria da 2200 mAh. Il prezzo basso del prodotto potrebbe attirare i consumatori. Al contrario, un iPhone 6 costa 1100 $ in Brasile e l'elettronica è generalmente costosa lì, in parte a causa delle elevate tasse di importazione.

La società cinese spera di diventare il primo rivenditore di smartphone al mondo in cinque o dieci anni. Ma gli analisti affermano che la giovane azienda, fondata appena cinque anni fa, dovrà ottenere più brevetti.

In India, ad esempio, la società si trova ad affrontare problemi legali a causa di una controversia sui brevetti con Ericsson. Allo stesso tempo, si sta confrontando con rivali tra cui Samsung e giocatori locali come Micromax e Intex, che conducono nel mercato degli smartphone del paese, secondo Canalys.

Xiaomi ha anche piani per gli Stati Uniti, anche se finora ha iniziato a vendere accessori solo attraverso il suo sito Web. La società ha affermato che occorreranno più tempo e sforzi prima di poter introdurre gli smartphone.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.