Yahoo per rivedere documenti FISA redatti prima del rilascio

La Corte di sorveglianza degli affari esteri degli Stati Uniti ha consentito al consulente legale di Yahoo di rivedere i documenti declassificati da una controversia del 2008 sulla divulgazione di dati, dopo che la società ha dichiarato che il rilascio pubblico di documenti redatti dal governo potrebbe portare al suo fraintendimento.

Il consulente legale di Yahoo può rivedere le versioni "redatte, formalmente declassificate" dei documenti presentati alla corte, il giudice Reggie B. Walton della FISC ha scritto martedì in una sentenza.

Non è chiaro quali siano le modifiche che Yahoo potrebbe essere autorizzata ad apportare nei documenti redatti.

Yahoo aveva chiesto alla FISC a luglio di ordinare il rilascio di un ordine segreto in una disputa di sorveglianza del 2008, per dimostrare che resisteva fortemente agli ordini del governo. La divulgazione dei documenti della controversia del 2008 dimostrerebbe che essa è stata contestata in ogni fase del procedimento, ma queste obiezioni sono state annullate e un soggiorno negato, ha detto.

La mossa di Yahoo è arrivata dopo che l'ex appaltatore della National Security Agency, Edward Snowden, ha rivelato attraverso le notizie di giornali che le società Internet hanno fornito accesso in tempo reale ai contenuti dei loro server alla NSA nell'ambito di un programma di sorveglianza chiamato Prism. Le società di Internet hanno negato l'accusa.

Yahoo ha presentato il mese scorso l'accesso pre-pubblicazione ai documenti del tribunale dopo la redazione e la declassificazione da parte del governo. Yahoo ha affermato di voler rivedere le dichiarazioni del governo per "garantire che le sue redazioni siano fondate e non creino involontariamente il rischio che i documenti vengano fraintesi".

Dopo aver ricevuto la notifica da parte del governo di aver fornito i documenti declassificati alla corte, il consulente Yahoo ha sette giorni per sollevare obiezioni, che andrà quindi al governo per la sua risposta entro sette giorni. Yahoo avrà quindi tre giorni per rispondere.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e Yahoo in precedenza hanno presentato una mozione dinanzi al tribunale in cui il DOJ ha dichiarato di non avere problemi con Yahoo nella visualizzazione dei documenti dopo la declassificazione e prima della loro liberazione. Il DOJ dovrebbe fornire un rapporto sullo stato entro novembre alla FISC sulla declassificazione del governo da parte del governo entro il 12 novembre.

John Ribeiro copre l'outsourcing e le ultime notizie tecnologiche dall'India per Il servizio notizie IDG. Segui John su Twitter all'indirizzo @Johnribeiro. L'indirizzo e-mail di John è [email protected]

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.