Yahoo sbatte la nuova legge sulla volontà digitale, afferma che gli utenti hanno la privacy quando muoiono

Cosa dovrebbe accadere alle tue comunicazioni digitali personali: e-mail, chat, foto e simili dopo la tua morte? Dovrebbero essere trattati come lettere fisiche ai fini di una volontà?

Yahoo non la pensa così. La società sta criticando la nuova legislazione che dà agli esecutori incaricati di eseguire le istruzioni nella persona un ampio accesso ai loro account online. La legislazione mira ad affrontare la delicata questione di cosa fare quando gli account online di qualcuno su siti come Facebook, Google o Yahoo sopravvivono a loro.

L'estate scorsa, il Delaware ha sottoscritto in legge il "Fiduciary Access to Digital Assets and Digital Accounts Act". È stato modellato sulla base di una legislazione approvata in precedenza dalla Uniform Law Commission, un gruppo no profit che redige e lobby per nuove leggi statali. Nel Delaware, la misura rimuove alcuni degli ostacoli che un avvocato o altro fiduciario avrebbe dovuto attraversare per ottenere un ampio accesso agli account online del defunto.

"Un fiduciario con autorità su beni digitali o conti digitali di un titolare di un conto ai sensi del presente capitolo deve avere lo stesso accesso del titolare del conto", afferma la legge.

Tale accesso esteso viola l'accordo iniziale stipulato dagli utenti quando hanno iniziato a utilizzare i servizi di Yahoo, ha dichiarato la società lunedì in un post sul blog.

"Quando un individuo si iscrive per un account Yahoo, accetta i nostri termini di servizio, che sottolinea che né il loro account né i contenuti delle loro comunicazioni private sono trasferibili al momento della morte", ha scritto Bill Ashworth, direttore legale senior di Yahoo di ordine pubblico.

I termini di servizio di Yahoo dicono che potrebbe eliminare un account e tutti i dati dell'account, se viene mostrata una copia del certificato di morte della persona.

La società ha dichiarato lunedì che la legislazione approvata dalla Uniform Law Commission non offre il giusto approccio per fornire a una famiglia o a un fiduciario le informazioni di cui hanno bisogno quando si tratta della perdita di un parente. Parte del problema con la legislazione è che presume che il defunto vorrebbe persino che le sue comunicazioni digitali venissero consegnate, Yahoo ha detto.

La dichiarazione di Yahoo aiuta a chiarire la più ampia opposizione del settore alla legge del Delaware.

"Siamo d'accordo con le preoccupazioni sollevate da Yahoo", ha detto un portavoce di Facebook lunedì.

Google non ha risposto a una richiesta di commento, ma a luglio ha co-firmato una lettera di settore al governatore del Delaware Jack Markell per esortarlo a porre il veto alla legge, rilevando che le società Internet dispongono già di strumenti per la privacy per affrontare il problema.

Facebook, ad esempio, offre una funzione di "commemorazione" per quando gli utenti muoiono. Non consente a nessuno di accedere o modificare l'account della persona, ma altri possono comunque pubblicare nella sequenza temporale dell'utente.

"Sfortunatamente, queste innovazioni, le scelte degli utenti e le preoccupazioni sulla privacy sono ignorate dalla natura" dare tutto alla fiducia "della legge", dice la lettera.

La legge del Delaware è anche in conflitto con la legge sulla privacy elettronica federale, che impedisce alle società di condividere i contenuti delle comunicazioni nei procedimenti giudiziari civili a meno che non ottengano prima il consenso dell'abbonato o del mittente, afferma la lettera.

La legislazione deve ancora farsi strada in altri stati oltre al Delaware, ma ciò non significa che la sua portata sia limitata. Le persone non devono vivere nel Delaware per applicare la sua legge.

La legge si applica a seconda dello stato che governa la relazione fiduciaria, ha affermato Kelly Bachman, segretaria stampa del governatore del Delaware Markell.

Ciò significa che si applicherebbe se la volontà della persona viene creata ai sensi della legge del Delaware o se a qualcuno viene conferita la procura ai sensi della legge del Delaware, ha detto.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.