Amazon avrebbe mai offerto un cloud pubblico bare metal?

Il bare metal in hosting sta emergendo come un'alternativa interessante ad alcuni carichi di lavoro del cloud pubblico IaaS. Aziende come IBM, Rackspace, Internap e altre offrono ai clienti server di calcolo non virtualizzati in affitto a ore, a un prezzo premium.

Un venditore che ha non si è immerso in quest'acqua sebbene sia il più grande fornitore di cloud IaaS di tutti: Amazon Web Services. È interessante notare che né Microsoft Azure né Google cloud sono entrati nel mercato bare metal ospitato.

AWS offrirebbe mai una nuvola di metallo nudo? Ho fatto questa domanda all'uomo che era solito gestire il business delle macchine virtuali di AWS, Deepak Singh alla conferenza re: Invent di AWS all'inizio di quest'anno.

+ALTRO AL MONDO DI RETE: Il caso di Amazon per l'esecuzione di container nel suo cloud +

"Il modo in cui ci pensiamo è che dal punto di vista dell'istanza EC2, vogliamo offrire prestazioni indistinguibili dal bare metal", ha dichiarato Singh, che ora gestisce il servizio contenitore elastico AWS. “Quando chiedi davvero alle persone perché vogliono il bare metal, hanno aspettative caratteristiche prestazionali. Il nostro obiettivo è fornire quelle caratteristiche prestazionali, tuttavia lo facciamo in modo sicuro e utilizzabile. "

Non sembra che AWS uscirà presto con offerte di metallo nudo.

Tuttavia, AWS si è mosso nella direzione del bare metal. AWS offre due tipi di offerte "dedicate". Le istanze dedicate sono un servizio a prezzi premium rispetto alle VM EC2, ma a differenza di EC2 AWS garantisce che il cliente che richiede l'istanza sia l'unico inquilino su quella macchina. Tuttavia, non è bare metal perché è ancora un server virtualizzato.

All'inizio di quest'anno AWS ha rilasciato Host dedicati, che hanno lo scopo di aiutare i clienti a migrare licenze software legacy che richiedono l'autenticazione per socket o per core (Windows Server, Microsoft SQL e altre app aziendali hanno questo requisito).

AWS ha altre opzioni per i clienti per ottimizzare le prestazioni delle loro macchine virtuali, ha sottolineato Singh. Le istanze C4 EC2 dell'azienda consentono ai clienti di controllare lo stato C e lo stato P del processore Intel, che controllano il tempo di inattività, la capacità di elaborazione e il chip di silicio. Se i clienti lo desiderano, possono sfruttare entrambi fino al pieno utilizzo, offrendo prestazioni simili a quelle del metallo in una macchina virtuale. Le istanze I2 consentono ai clienti di controllare le prestazioni di input / output (I / O) degli SSD (unità a stato solido) che utilizza. Ancora una volta, non metallo nudo, ma vicino.

Google ha una soluzione per non offrire server bare metal. La società ha recentemente lanciato una versione beta di tipi di macchina personalizzati, che offrono ai clienti la possibilità di definire la CPU virtuale e la memoria della propria macchina virtuale.

Perché i venditori IaaS non offrono solo bare metal in hosting? Ottengono molto valore dall'uso di un hypervisor in termini di gestione della rete, sicurezza e altri vantaggi operativi. Inoltre, hanno personalizzato il loro hypervisor per renderlo il più leggero possibile.

Tuttavia, con l'interesse crescente da parte dei clienti ad accedere ai server bare metal, non sorprenderti se un giorno vedrai il bare metal ospitato da alcuni dei grandi fornitori di cloud.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.