Non puoi sparare a un drone, quindi cosa puoi fare se invade la tua privacy?

Il verdetto della prima causa nota che prevede l'uso di un'arma da fuoco contro un veicolo aereo senza pilota civile - UAV, o, come la maggior parte si riferisce ad esso, drone - è stato reso pubblico questa settimana, creando potenzialmente un precedente per questo tipo di casi. Sembra che tu non riesca a sparare dal cielo al drone di qualcun altro in pubblico.

La scheda madre ha parlato con Eric Joe, il proprietario dell'esacottero che il suo vicino ha abbattuto con un fucile lo scorso novembre. Ora che i dettagli del caso sono disponibili, sembra un caso piuttosto aperto. Il drone stava ancora sorvolando la proprietà della famiglia di Joe quando il suo vicino lo abbatté, e il vicino ammise sia di persona che via e-mail di aver abbattuto il drone, ma rifiutò di pagare ciò che Joe affermava che il danno valesse. Il giudice si è pronunciato a favore di Joe e gli ha assegnato $ 850 di danni, e mentre l'articolo della scheda madre afferma che sono ancora pendenti accuse penali, avverte che la definizione ufficiale della FAA di droni come "velivolo" significa che sparare contro uno potrebbe, tecnicamente parlando, una pena massima per una pena detentiva di 20 anni. Un avvocato con uno studio legale che la Motherboard afferma "ha più esperienza nella legge sui droni di chiunque altro nel paese" ha affermato che questo caso potrebbe stabilire un precedente legale in futuro:

"Anche se proviene da un piccolo tribunale per i reclami, supporta l'idea che la distruzione della proprietà di qualcuno non sia un modo appropriato per rispondere alla presenza di un drone", ha detto a Motherboard Brendan Schulman, un avvocato di Kramer Levin. "Anche se un drone sta causando un disturbo, potenzialmente invadendo la privacy, creando un pericolo o violando qualche altra legge, il modo appropriato per rispondere è chiamare le autorità, non adottare misure di auto-aiuto che coinvolgono armi da fuoco. In particolare, il verdetto afferma che lo scarico dell'arma era irragionevole indipendentemente dal fatto che il drone fosse volato sopra le proprietà del tiratore. Penso che questo caso riguardi più la risposta all'operazione del drone che non sia un'indicazione di quali leggi si applicano all'operazione del drone stesso ".

Nelle e-mail tra le due parti nel caso, l'imputato ha espresso preoccupazione per la sua privacy e ha indicato il drone come "apparecchiatura di sorveglianza". Si scopre che il drone del suo vicino non era nemmeno dotato di una telecamera. E anche se lo fosse, stava ancora operando sulla sua proprietà, quindi questo caso non è davvero un buon esempio delle implicazioni degli UAV sui diritti della privacy.

Ma ci sono stati casi in cui i droni dotati di fotocamera sono stati utilizzati per invadere la privacy di altre persone. Quindi, se incontri un problema legittimo con un UAV e sei abbastanza ragionevole da astenermi dal sparare incautamente una pistola in aria, cosa puoi fare?

Intraprendere azione legale

Un articolo su NOLO.com, un sito Web che offre consulenza legale ai consumatori e alle piccole imprese, consiglia a coloro i cui droni dei vicini potrebbero sorvolare le loro proprietà per parlare semplicemente con il vicino direttamente.

Tuttavia, non è illegale far volare un drone in pubblico e la maggior parte degli appassionati di droni sarà veloce a dirtelo. Quindi questo approccio potrebbe non funzionare sempre.

L'articolo di NOLO.com afferma che il ricorso legale in questi casi può includere il perseguimento di una "causa di azione per fastidio privato" basata su una denuncia acustica da parte del drone; una "causa di azione per violazione" se è possibile fornire foto del drone che vola direttamente sopra la propria proprietà; o una "causa di azione per invasione della privacy" se il drone ha una videocamera che ha registrato la tua attività privata, che potrebbe alla fine culminare in un ordine temporaneo di limitazione contro il drone.

Tuttavia, perseguire un'azione legale potrebbe non funzionare per tutti. Alcuni potrebbero non sapere chi controlla il drone, mentre altri potrebbero non essere disposti ad aspettare e continuare a gestire il drone mentre il caso si svolge in tribunale.

Vai vigilante

Certo, puoi diventare primitivo, come questo episodio di Modern Family, in cui la famiglia cerca e non riesce a abbattere un UAV sgradito con una lavatrice e un pallone da calcio. Sono sicuro che potresti usare una rete gigantesca di qualche tipo per cercare di abbattere anche la cosa.

Oppure puoi andare ad alta tecnologia. Nel dicembre 2013, l'hacker Sammy Kamkar ha rilasciato un software chiamato "SkyJack", progettato per scansionare i segnali wireless dei droni nell'area, disconnettere un drone dal segnale dell'operatore e reindirizzare la sua connessione al dispositivo che gestisce SkyJack. Il software funziona con dispositivi Linux e Raspberry Pi, ma è stato progettato per coloro che vogliono combattere il fuoco con il fuoco; Kamkar ha progettato SkyJack per lavorare su un drone stesso. L'idea è che l'utente può pilotare un drone con lo scopo di rilevare altri droni nell'area, quindi utilizzare SkyJack per dirigere Parrot AR.Drone 2 (l'unico drone per cui è stato progettato SkyJack) per riportare entrambi i droni su SkyJack utente. Puoi ottenere maggiori informazioni su SkyJack sul sito Web di Kamkar, Github e nel video di YouTube qui sotto:

SkyJack sembra che potrebbe metterti nei guai tanto quanto abbattere un drone, perché a quel punto lo stai praticamente rubando. Quindi, in realtà, non posso consigliare di usarlo, ma se non altro, SkyJack è un segno di quanto siano ancora chiare le implicazioni legali dei droni. Se il ricorso legale non è un'opzione e non sei disposto a infrangere la legge, non sembra che ci sia molto che puoi fare.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.