Sì, c'è una bolla tecnologica che Google Shopping Express lo dimostra

Il 1999 ha chiamato e vuole riprendersi la sua bolla di Internet. E potrebbe anche ottenerlo, consegnato gratuitamente in mezz'ora.

Se vivi e lavori nel settore tecnologico nella Bay Area di San Francisco (o in molti altri epicentri ad alta tecnologia) in questi giorni, non puoi fare a meno di chiederti se siamo nel mezzo di un nuovo attacco di "esuberanza irrazionale, "Come Alan Greenspan descrisse notoriamente la bolla delle dot-com nel 1996.

Non è che l'attuale Zeitgeist sia una copia carbone del boom delle dot-com della fine degli anni '90, ma che molte parti della moderna economia di Internet stanno iniziando a presentare una scomoda somiglianza con gli eccessi di 15 anni fa.

Per il resto dell'estate, ho in programma di esaminare una varietà di somiglianze e differenze tra il 1999 e il 2014, ma da nessuna parte i segnali di avvertimento di una bolla pronta a scoppiare sono più visibili che nell'arena urbana delle consegne rapide.

Torna nel boom delle dot-com, il servizio di consegna di generi alimentari Webvan è stato forse il più costoso estinguere l'era, bruciando oltre $ 1 miliardo nel tentativo di costruire un business e infrastrutture per portare il supermercato a casa tua.

Nel frattempo, il simpatico piccolo Kozmo ha fatto la stessa cosa su una scala più piccola, usando scooter a motore arancione brillante per consegnare video e caramelle agli abitanti delle città rinchiusi nei loro appartamenti. Per quanto ricordo, Kozmo ha spesso addebitato qualcosa come $ 1 per consegnare una confezione da $ 1 di caramelle, perdendo denaro per ogni ordine e cercando di recuperare volume.

Sembra pazzo, vero? Questo genere di cose ha portato all'inevitabile debacle dot-com nei primi anni 2000.

Bene, è tornato, solo ora Google è alla guida della follia.

Secondo una storia di The Information di questa settimana (è richiesto l'abbonamento), il servizio Google Shopping Express di 16 mesi dell'azienda perde molto denaro per ciascuna delle consegne nello stesso giorno (addebita $ 5 per ordine consegnato da uno dei suoi partner al dettaglio dopo un periodo di prova gratuito di sei mesi). La storia dice che Google spende "multipli" di questo e cerca di recuperare volume o, più correttamente, incoraggiando i consumatori a "cercare prodotti su Google e quindi aumentare le entrate degli inserzionisti al dettaglio".

Google ha un sacco di soldi per sovvenzionare il suo servizio fintanto che si preoccupa, ma la storia cita un osservatore che dice "Non c'è linea di vista" per far pagare il servizio da solo. Questo è un perdente di denaro ora, e prevede di essere per il prossimo futuro.

Ma almeno GSX, come lo chiama Google, fa pagare qualcosa per il suo servizio. Il vero indovinello sono aziende come Seamless.com e WunWun, che offrono la consegna gratuita o quasi gratuita da ristoranti e altri rivenditori in diverse città. Invece di chiedere ai consumatori di pagare, addebitano ai rivenditori una commissione e altre commissioni che un recente articolo di BusinessWeek ha dichiarato rendono Seamless insostenibile per molti ristoranti.

No duh. Se i ristoranti e i negozi potessero guadagnare sovvenzionando la consegna gratuita, lo farebbero praticamente già.

Fondamentalmente, tutti questi servizi stanno cercando di pagare per i loro servizi con denaro generato altrove (o togliendolo dalla pelle dei venditori o dagli investimenti in capitale di rischio). Ma è difficile vedere come questo tipo di accordo sia tutt'altro che una bolla. Sebbene sia ottimo per i consumatori a breve termine, sembra chiaro che presto sarai in grado di raccogliere l'equivalente moderno di quei camion Webvan usati e scooter Kozmo che hanno inondato eBay dopo che le loro aziende sono state distrutte una dozzina di anni fa.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.