Il cofondatore di YouTube approva la versione a pagamento

Mentre Google si prepara a lanciare una versione in abbonamento di YouTube, la mossa è stata approvata da almeno una parte interessata: il cofondatore di YouTube Chad Hurley.

YouTube è cresciuto enormemente dal suo lancio nel 2005 e dalla sua acquisizione un anno dopo da parte di Google. Ma per supportare la sua continua crescita, il sito deve fornire gli strumenti giusti per le persone per creare e pubblicare video, anche se ciò potrebbe comportare un costo per gli utenti, Hurley ha detto.

"Hai diverse forme di [video on demand]", ha detto, suggerendo che alcuni potrebbero valere la pena pagare. YouTube ha bisogno di strumenti per aiutare le persone a creare contenuti migliori, determinare come fare soldi con i loro video e addebitare gli abbonati, ha affermato.

Alla domanda se YouTube debba addebitare ai consumatori la visione di determinati video, Hurley ha dichiarato: "Penso che sia un'opzione".

Hurley ha fatto le sue osservazioni in un'intervista con Bloomberg Television che dovrebbe essere trasmessa giovedì sera. Una trascrizione di estratti è stata fornita ai giornalisti.

Si dice che Google stia preparando un servizio di abbonamento YouTube senza pubblicità per il lancio entro la fine dell'anno. Si prevede che costerà circa $ 10 al mese.

YouTube offre già una versione a pagamento del suo servizio per gli appassionati di musica lanciata lo scorso anno.

Durante l'intervista di Bloomberg, prevista per giovedì, Hurley ha criticato alcuni elementi dell'attività di YouTube. I principali studi e le reti televisive possono spesso negoziare prezzi più alti per la pubblicità rispetto ai creatori di video indipendenti, ha detto, ma dovrebbe esserci un terreno di gioco più livellato.

"Le etichette e le reti non dovrebbero ottenere offerte migliori rispetto al normale creatore", ha detto.

Nel 2013, YouTube ha standardizzato il suo modello di compartecipazione alle entrate, dandosi una quota del 45 percento delle entrate pubblicitarie provenienti da grandi reti e creatori indipendenti. Ma alcuni creatori più piccoli hanno trovato difficile fare soldi attraverso le pubblicità.

YouTube è una fonte significativa di entrate pubblicitarie per Google. La spesa media per inserzionista è aumentata di oltre il 60 percento rispetto allo scorso anno, secondo quanto riportato da Google la scorsa settimana.

L'intervista completa con Hurley andrà in onda su Studio 1.0 alle 19:30 Eastern Time e di nuovo alle 19:30 Pacific Time. Lo streaming live sarà disponibile su http://www.bloomberg.com/live

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.