Xilinx salta sul carrozzone SmartNIC

Se c'è una tendenza che avrei dovuto vedere arrivare è l'avvento di SmartNIC. Sono finiti i giorni in cui una CPU del server poteva eseguire l'elaborazione dei pacchetti e una semplice porta Ethernet poteva gestire il traffico. In un'era di big data e intelligenza artificiale (AI), più dati che mai devono essere spostati e il vecchio modo non li taglia più.

L'anno scorso, Mellanox ha presentato la sua SmartNIC, ConnectX-6. Intel ha un adattatore programmabile chiamato Ethernet serie 800, anche se cade da un SmartNIC perché non è flessibile in termini di ciò che può essere programmato per fare.

Ora Xilinx è nella mischia con Alveo U25 SmartNIC, che si basa sulla tecnologia Xilinx e sull'IP che ha ottenuto dall'acquisizione di Solarflare lo scorso anno. Associa una CPU basata su ARM al processore FPGA (Field-Programmable Gate Array) programmabile di Xilinx, in grado di eseguire 520.000 tabelle di ricerca al secondo e due porte con velocità fino a 25 Gb / sec.

Xilinx afferma che l'U25 è progettato per scaricare carichi di lavoro come SDN, commutazione virtualizzata, NFV, NVMe over Fabrics (NVME-oF), trading elettronico, inferenza AI e altre attività di elaborazione della rete dalla CPU, lasciando la CPU concentrarsi sull'elaborazione dei dati.

Questo è esattamente ciò che Mellanox ha detto che avrebbe fatto il suo ConnectX-6.

Oltre all'hardware, il software Xilinx Solarflare Onload consente alle applicazioni di bypassare il kernel del sistema operativo e comunicare direttamente con la rete. Il risultato, afferma Xilinx, è una riduzione della latenza fino all'80% e un aumento delle prestazioni dell'applicazione fino al 400%.

"Le infrastrutture cloud odierne soffrono di colli di bottiglia di dati critici causati dall'I / O del server", ha dichiarato Donna Yasay, vicepresidente del marketing, gruppo di data center di Xilinx in una nota. "Con fino al 30 percento delle risorse di calcolo del data center allocate per l'elaborazione degli I / O di rete, l'overhead continua a crescere insieme ai core della CPU. Xilinx sta affrontando le sfide derivanti dall'aumento delle esigenze di rete fornendo uno SmartNIC più facile da implementare con applicazioni accelerate chiavi in ​​mano e funzionalità pronte all'uso che vanno ben oltre le reti fondamentali ".

Xilinx fornirà anche supporto per l'U25 nel suo kit di sviluppo software Vitis, con librerie open source accelerate per varie applicazioni principali, nonché supporto per OpenStack, TensorFlow, FFmpeg e altri ambienti di sviluppo specifici del dominio.

Si prevede che la Xilinx Alveo U25 SmartNIC sarà generalmente disponibile nel terzo trimestre del 2020.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.