Sì, c'è una bolla tecnologica Il successo degli annunci per dispositivi mobili di Facebook lo dimostra

Dai una rapida occhiata al mondo degli annunci per cellulari e potresti pensare che tutto sia fantastico. Alimentato da una grande spinta negli annunci per cellulari, lo stock di Facebook sta testando i massimi storici. Sembra buono, giusto?

Ma da dove vengono spesi tutti quei soldi spesi per le pubblicità?

Facebook non ha nascosto il fatto che gran parte delle sue entrate da dispositivi mobili provengono da cosiddetti annunci click-to-download per altre app mobili. Questi sono stati di gran lunga la parte più efficace e redditizia del business degli annunci per dispositivi mobili di Facebook, tanto che Google sta lavorando sodo per emulare quel successo. (Nota che Facebook si è preso la briga di minimizzare il dominio di questi annunci per l'installazione di app nella sua telefonata alle entrate di luglio, sostenendo che non rappresentano "tutti i ricavi o una grande maggioranza dei ricavi". Ma la società COO Sheryl Sandberg non ha davvero offrire ulteriori dettagli oltre a quello.)

Fare clic per scaricare è fantastico, ma ...

Gli annunci click-to-download hanno molto senso; poiché gli annunci vengono visualizzati su un dispositivo mobile, i consumatori possono semplicemente fare clic per scaricare l'app direttamente sul proprio telefono. L'utente ottiene l'app, l'app ottiene un utente e Facebook viene pagata. Tutti vincono, giusto?

Bene, certo, tranne che qui è il piccolo segreto sporco: la stragrande maggioranza di quelle app non sta facendo soldi con quei nuovi utenti che stanno acquisendo. Stanno praticamente tutti cercando disperatamente di raggiungere la scala e hanno in programma di preoccuparsi di come monetizzare le cose in seguito. Anche questo ha senso, perché se quelle app non sono in grado di acquisire milioni di utenti, nient'altro fanno davvero. Sono morti, punto.

Il problema è che non tutti riescono ad attrarre e mantenere quel tipo di scala. E anche tra quelli che lo fanno, solo una piccola percentuale scoprirà i modi per monetizzare quegli utenti. Un giorno.

Per quanto tempo gli investitori continueranno a finanziare i produttori di app?

Nel frattempo, da dove provengono tutti quei soldi? Finanziamenti di rischio, nella maggior parte dei casi. Angeli, venture capitalist e altri investitori hanno investito miliardi di dollari per creare queste compagnie nella speranza di diventare ricchi. E uno degli unici modi possibili per farlo è quello di versare secchi di denaro negli annunci mobili su servizi come Facebook.

Finché il denaro dell'investimento continua a scorrere, le società di app continueranno a spendere una fortuna in annunci per dispositivi mobili e Facebook continuerà a sembrare un battitore del mondo. Ma quell'investimento non può durare per sempre. Ad un certo punto, queste aziende di app dovranno iniziare a guadagnare abbastanza denaro per pagare gli annunci che finanziano la crescita dei loro utenti. (E questa è una bolla completamente diversa ...)

Quindi il vero problema non è quanto bene Facebook stia vendendo annunci per cellulari in questo momento; è quanto è probabile che gli sviluppatori di app mobili saranno in grado di creare aziende autosufficienti. Si potrebbe dire che una bolla sta esplodendo un'altra.

La maggior parte dei produttori di app non sta facendo soldi

Nonostante i continui aumenti del numero di app scaricate, la prognosi per la monetizzazione rimane dura. Secondo una storia di Network World all'inizio di quest'anno, Gartner ha offerto una litania di cattive notizie:

  • Il 90% delle applicazioni a pagamento viene scaricato meno di 500 volte al giorno e guadagna meno di $ 1.250 al giorno.
  • L'aumento della concorrenza non farà che peggiorare le cose.
  • Gli utenti richiedono app sempre più sofisticate, aumentando i costi su tutta la linea.
  • Entro il 2018, solo 1 su 10.000 app per consumatori sarà considerata un successo finanziario dai loro sviluppatori.

A meno che tali annunci app non possano essere sostituiti, o almeno significativamente aumentati dagli annunci per prodotti che effettivamente fanno soldi, l'intera azienda è un castello di carte sostenuto da un flusso di denaro esterno che non può durare per sempre.

Sfortunatamente, altri tipi di annunci per dispositivi mobili - quelli per i prodotti che le persone pagheranno effettivamente - stanno ancora lottando sulle piattaforme mobili. Il mese scorso, in occasione della sua telefonata alle entrate, "Google ha ammesso di avere dei problemi con la monetizzazione dei suoi servizi su schermi più piccoli, almeno per ora". Fino a quando questi problemi non saranno risolti e Facebook, Google e i loro concorrenti non riusciranno a vendere automobili, cibo e spazzolini da denti sui dispositivi mobili, è difficile capire come il boom della pubblicità mobile sia sostenibile.

Desideri ulteriori prove della bolla tecnologica, vedi il mio post precedente: Sì, c'è una bolla tecnologica: lo dimostra Google Shopping Express

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.