Yandex cerca di migliorare le funzionalità di privacy del suo nuovo browser

La società Internet russa Yandex ha rilasciato una versione beta del suo nuovo browser che la società afferma sia più rispettosa della privacy rispetto a una build precedente.

A differenza di una versione alfa rilasciata l'anno scorso, la beta di Yandex.Browser non invia le statistiche di utilizzo alla società per impostazione predefinita. Tuttavia, altre informazioni saranno ancora condivise, quindi resta da vedere se le misure di tutela della privacy saranno abbastanza convincenti da attirare un numero considerevole di utenti, come spera l'azienda.

Yandex, che gestisce il motore di ricerca più popolare della Russia, ha deciso di rendere questa versione beta più rispettosa della privacy rispetto all'alfa in risposta al feedback degli utenti in Germania, Canada e Stati Uniti.

La società ha già un browser, che è stato lanciato nel 2012 e che viene utilizzato principalmente nel suo mercato interno. La società si riferisce a quel browser esistente come "classico" e lo offre per Mac OS, Windows, Android e iOS.

Yandex vuole che il nuovo browser in fase di sviluppo attiri più utenti internazionali. "È un tentativo di ottenere una certa trazione fuori dalla Russia con qualcosa di diverso dalla ricerca", ha detto il portavoce di Yandex Vladimir Isaev.

Il nuovo browser non acquisisce i dati di utilizzo del Web per impostazione predefinita. Tuttavia, gli utenti possono attivare e selezionare una casella per inviare all'azienda statistiche anonime sull'utilizzo del browser per migliorare i servizi.

Il browser offre anche una modalità invisibile che può essere attivata facendo clic su un pulsante e che blocca i cookie analitici, la condivisione di plug-in e altri tracker.

Gli utenti i cui computer non eseguono Linux possono nascondere il loro vero sistema operativo dai siti che visitano selezionando un'opzione nelle impostazioni del browser che identifica il loro sistema operativo in modo falso come Linux. Yandex ritiene che questa sia un'opzione utile per gli utenti perché gli utenti Linux sono raramente presi di mira dagli inserzionisti.

La funzionalità della modalità invisibile è stata sviluppata dal team dietro Ad-Guarder con sede a Mosca e il suo codice è stato reso disponibile su Github. La modalità invisibile consente agli utenti di inserire nella whitelist i siti e di determinare quali metodi di tracciamento desiderano bloccare.

Tuttavia, il browser condivide alcune informazioni con i motori di ricerca in forma anonima. Per generare suggerimenti di ricerca e offrire risultati immediati senza reindirizzare l'utente a una pagina dei risultati di ricerca, il browser deve condividere i termini di ricerca con il motore di ricerca quando l'utente li inserisce nel browser, ha affermato Yandex.

Altre funzioni come l'invio di rapporti sugli arresti anomali o la risoluzione di errori di navigazione Web che richiedono anche la condivisione delle informazioni dell'utente rimangono attive anche per impostazione predefinita, ha affermato Yandex, aggiungendo che possono essere disabilitate tutte.

Quando il browser viene avviato per la prima volta, gli utenti possono scegliere tra tre motori di ricerca. Le opzioni dipendono dalla posizione degli utenti e nei Paesi Bassi hanno mostrato come opzioni Google, Bing e Yandex.

Il browser ha un design minimalista che consente a un sito Web di riempire quasi l'intero schermo. Ha un URL e una barra di ricerca nella parte superiore dello schermo mentre le schede sono raggruppate nella parte inferiore.

La versione beta di Yandex.Browser è stata resa disponibile per Windows e Mac OS. È disponibile in 15 lingue tra cui inglese, spagnolo, tedesco, francese, italiano e portoghese.

Come il browser "classico", il nuovo si basa su Chromium e Opera Turbo.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.