Zynga si stabilisce con un dipendente per presunto furto di segreti di gioco

Zynga ha affermato di aver risolto una causa vertente sul furto di segreti commerciali da parte di un ex dipendente, con il dipendente che ha anche presentato scuse.

La società di giochi ha presentato una denuncia alla Corte Superiore dello Stato della California, nella contea di San Francisco, nell'ottobre dello scorso anno, sostenendo che Alan Patmore, ex direttore generale del suo gioco CityVille, aveva sottratto segreti commerciali a Zynga prima di unirsi al concorrente Kixeye.

Prima della sua partenza da Zynga, si dice che Patmore abbia copiato oltre 760 file Zynga in una cartella sul suo computer che in seguito ha trasferito in una cartella sul suo account di archiviazione cloud personale Dropbox, secondo il reclamo di Zynga.

I dati includevano, tra l'altro, più di dieci documenti di progettazione di giochi inediti, informazioni sui metodi proprietari utilizzati da Zynga per identificare quali giochi e meccaniche di gioco avranno successo e una valutazione interna del relativo successo delle nuove funzionalità di gioco introdotte negli ultimi quarto da CityVille, secondo il reclamo.

I dati che Patmore ha preso da Zynga "potrebbero essere utilizzati per migliorare la comprensione e il know-how interni di un concorrente delle principali meccaniche di gioco e tecniche di monetizzazione, la sua esecuzione e in definitiva la sua posizione sul mercato", ha affermato Zynga nella sua denuncia.

"Accetto la responsabilità di fare un grave errore copiando e prendendo le informazioni riservate di Zynga quando mi sono dimesso da Zynga", ha dichiarato Patmore in una dichiarazione fornita da Zynga mercoledì. "Capisco le conseguenze delle mie azioni e mi scuso sinceramente con Zynga e i miei ex colleghi", ha continuato la dichiarazione.

Zynga e Kixeye hanno anche raggiunto un "accordo reciprocamente piacevole" delle loro controversie che coinvolgono Patmore in tribunale. Non è stato possibile contattare immediatamente gli avvocati di Patmore. Nel frattempo il tribunale ha presentato una richiesta di licenziamento da parte di Zynga, dopo aver ricevuto da Zynga un avviso di risoluzione incondizionata.

I termini commerciali dell'accordo non sono stati resi noti. Zynga aveva chiesto alla corte danni e provvedimenti ingiuntivi, impedendo a Patmore e ad altri di conservare, accedere e divulgare i suoi dati.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.