Lo Zambia paga il prestito per Lap Green della Libia, ma il caso Zamtel continua

Anche se il governo dello Zambia ha approvato un piano per rimborsare un prestito di 103 milioni di dollari per l'operatore libico Lap Green Networks, la battaglia legale per l'uscita dell'azienda dal paese è tutt'altro che finita.

Lo Zambia afferma che intende rimborsare il prestito, che Lap Green ha ottenuto dalla cinese ZTE per l'espansione della rete Zambia Telecommunication Company (Zamtel). Nel 2010, il precedente governo dello Zambia ha venduto Zamtel a Lap Green per $ 257 milioni. I critici hanno affermato che il governo non è riuscito a ricapitalizzare la società per renderla praticabile e in grado di competere con gli operatori privati.

Il prestito è stato ottenuto da Lap Green Networks nel 2011 da ZTE per implementare i progetti Zambia Global System for Mobile Communication (GSM) fase IV e Universal Mobile Telecommunication System (UMTS).

L'attuale governo, tuttavia, è rientrato in possesso di Zamtel nel 2012, sostenendo che la società era stata illegalmente venduta dall'amministrazione precedente. Ha accusato il precedente governo di corruzione in una serie di accordi, tra cui la vendita di Zamtel.

Una commissione d'inchiesta istituita dal presidente Michael Sata ha prodotto un rapporto che mostrava irregolarità nelle modalità di vendita di Zamtel, sostenendo che Lap Green e RP Capitals, che erano stati nominati consiglieri finanziari, avevano corrotto alti funzionari del governo dello Zambia. La società libica possedeva una quota del 75% di Zamtel mentre il governo dello Zambia possedeva il 25%.

Lap Green ha citato in giudizio il governo dello Zambia per il possesso di Zamtel e il caso sarà ascoltato in un tribunale del Regno Unito. L'Alta corte dello Zambia che ha presieduto per la prima volta il caso ha deciso che dovrebbe essere ascoltato nel Regno Unito, poiché è considerato un terreno neutrale. La decisione della corte è arrivata dopo che tutti i direttori stranieri di Zamtel sono stati espulsi dallo Zambia.

Il governo dello Zambia insiste sul fatto che risarcirà Lap Green per i suoi investimenti in Zamtel, ma non può permettere che la proprietà dell'azienda venga trasferita all'operatore.

Il rimborso del prestito da 103 milioni di dollari è considerato il primo passo per compensare Lap Green sul suo investimento in Zamtel.

Il segretario del governo Rowland Msiska ha incaricato il segretario del tesoro di ottenere un prestito dalla China Import and Export Bank (EXIM) per rimborsare il prestito a ZTE per conto di Lap Green.

Msiska ha tuttavia rifiutato di discutere sul perché il governo dello Zambia abbia deciso di rimborsare il prestito e perché abbia deciso di farlo mentre il caso è ancora in tribunale.

"Il governo non discute i suoi piani e programmi nei media", ha detto Msiska.

Lap Green ha rifiutato di commentare.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.