Il tuo viso è un grande dato Il titolo dell'esperimento di questo fotografo dice tutto

Hai la privacy? Potresti pensare di farlo, ma un recente esperimento di un fotografo russo suggerisce il contrario.

In un progetto intitolato "Il tuo viso è un grande dato", lo studente della Rodchenko Art School, Egor Tsvetkov, ha iniziato fotografando circa 100 persone che per caso erano sedute di fronte a lui in metropolitana a un certo punto. Ha quindi utilizzato FindFace, un'app di riconoscimento facciale che utilizza la tecnologia delle reti neurali, per cercare di rintracciarli sul sito di social media russo VK.

È stato ridicolmente facile trovare dal 60 al 70 percento dei soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni circa, ha scoperto, sebbene per le persone anziane fosse più difficile.

Lungo la strada, ha imparato molto sulla vita di perfetti sconosciuti.

Agire "come uno stalker Web" è stato "scomodo per me", ha detto Tsvetkov via e-mail.

Inoltre, "il mio punto in questo progetto artistico è mostrare come la tecnologia rompe la possibilità della vita privata", ha detto. "Ci mostra il futuro".

Maggiori dettagli e fotografie dell'esperimento di Tsvetkov sono disponibili sul sito web russo incentrato sulla fotografia Birds in Flight.

Un'area di applicazione comune per l'intelligenza artificiale, la tecnologia di riconoscimento facciale è ora utilizzata da numerosi dipartimenti di polizia. I pregiudizi razziali sono stati citati tra i potenziali svantaggi della tecnologia, anche a parte le implicazioni sulla privacy.

La tecnologia di riconoscimento facciale è uno dei tre principali problemi di privacy dei nostri tempi, ha affermato Beth Givens, direttore esecutivo del Privacy Rights Clearinghouse.

"Catturare le caratteristiche del viso può essere totalmente discreto per quegli individui i cui volti sono catturati", ha spiegato Givens. "Non hanno modo di sapere che è stato fatto."

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.