Yahoo ha ragioni proprie per aiutare gli sviluppatori mobili

Yahoo, uno dei giganti dell'invecchiamento della Silicon Valley, vuole dimostrare di avere i prodotti per gli sviluppatori di app mobili di oggi.

Giovedì, la società terrà la sua prima conferenza degli sviluppatori mobili. L'evento di una giornata a San Francisco mostra che l'azienda vuole sviluppare proficui rapporti con gli sviluppatori e mettere il mobile al centro del suo lavoro di turnaround.

L'evento presenterà i discorsi dei principali dirigenti di Yahoo, tra cui il CEO Marissa Mayer, e approfondimenti sui servizi tecnologici di Yahoo per le app mobili. Una parte fondamentale di questi servizi è Flurry, una società di analisi mobile e pubblicità che Yahoo ha acquisito l'anno scorso. Flurry tiene traccia di oltre 600.000 app in tutto il mondo, fornendo informazioni sul rendimento delle app e sugli utenti che possono aiutare nel targeting degli annunci.

Yahoo ha bisogno di quei dati per dare il via alla sua lenta attività pubblicitaria, specialmente sui dispositivi mobili.

Durante lo spettacolo, i dirigenti di Yahoo proveranno a vendere sviluppatori di terze parti sul valore dell'utilizzo di Flurry. Promuoveranno anche Yahoo Gemini, la piattaforma aziendale per la pubblicità mobile e BrightRoll, una piattaforma di pubblicità video digitale che l'azienda ha acquisito anche l'anno scorso.

È una strategia articolata su più fronti e i pezzi si stanno ancora riunendo. Incoraggiando altri sviluppatori esterni a utilizzare i servizi di Yahoo, Yahoo spera di ottenere preziose informazioni su come le persone utilizzano le app mobili.

Tali informazioni potrebbero aiutare Yahoo a svolgere il proprio lavoro. "Siamo in grado di aiutare gli inserzionisti a trovare il pubblico giusto che stanno cercando, indirizzare gli annunci che desiderano scegliere come target, utilizzando dati affidabili di Yahoo e trovare utenti ovunque si trovino, dentro o fuori Yahoo", ha detto Mayer la scorsa settimana durante il Goldman Sachs Conferenza su tecnologia e Internet a San Francisco.

E se Yahoo può rinnovare il proprio appello a sviluppatori di software esterni e costruire nuove partnership con loro, allora tanto meglio.

"Yahoo sta lavorando sulle proprie app, ma saranno in grado di estendere la loro portata e il loro inventario pubblicitario mettendo gli sviluppatori esterni all'ovile", ha affermato Karsten Weide, analista di settore presso IDC che studia app e piattaforme di consumo.

Inoltre, se uno sviluppatore esterno trova qualcosa di super cool nel processo, forse Yahoo può acquisirli, ha detto.

Per dirla in altro modo, la conferenza degli sviluppatori mobili di Yahoo potrebbe svolgere un ruolo importante negli sforzi di sviluppo delle app dell'azienda. Da quando Mayer ha assunto la guida nel 2012, Yahoo ha ricostruito i suoi prodotti mobili come parte del suo sforzo di inversione di tendenza per concentrarsi sulle "abitudini quotidiane" delle persone. Ma finora, Yahoo non ha rilasciato un'app breakout che tutti vogliono scaricare, forse con l'eccezione della sua nuova app Weather.

Nella pubblicità mobile, Yahoo sembra guadagnare. La società ha riferito nel terzo trimestre dello scorso anno che le sue entrate pubblicitarie per dispositivi mobili erano "ora rilevanti", per oltre 200 milioni di dollari. Questa è solo una piccola parte delle vendite totali di Yahoo di $ 1,15 miliardi per quel trimestre.

Le vendite totali di Yahoo sono diminuite di circa l'1% nel quarto trimestre 2014, rispetto allo stesso periodo del 2013.

Yahoo ora ha 575 milioni [m] di utenti che accedono alle sue proprietà mobili almeno mensilmente, afferma la società, sebbene questo includa Tumblr di proprietà di Yahoo.

Ma nel corteggiare al di fuori degli sviluppatori, Yahoo ha dei concorrenti. I più grandi rivali dell'azienda, come Facebook, Google e ora Twitter organizzano eventi per sviluppatori esterni, tutti orientati ad aiutarli a crescere e fare soldi con le loro app utilizzando i rispettivi servizi delle aziende. Con quel tipo di concorrenza, può essere difficile per Yahoo sostenere che i suoi servizi sono migliori.

"C'è molto rumore nella costruzione, crescita e monetizzazione di app mobili", ha affermato Shaan Puri, CEO di Monkey Inferno, uno spazio di avvio e incubatore di San Francisco.

Tuttavia, è una buona idea per Yahoo tenere l'evento, ha detto, anche se gli obiettivi dell'azienda sono autonomi. "Se introducono strumenti per rendere più semplice la creazione di app da parte degli sviluppatori", ha affermato, "alimenteranno il proprio ecosistema pubblicitario".

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.