Zoomdata vuole ridimensionare la visualizzazione dei dati in tempo reale

Zoomdata è un'azienda che aiuta le organizzazioni a dipingere belle immagini dai loro dati. Potrebbe sembrare una descrizione impercettibile, ma le visualizzazioni sono in realtà una parte importante delle intuizioni sulla superficie e della loro consegna in un modo che sia attuabile dall'organizzazione. Zoomdata fa parte di un numero crescente di fornitori che stanno colmando un grande vuoto nel mercato.

+ Anche su Network World: strumenti di visualizzazione dei dati: le funzionalità che gli utenti amano e odiano +

Vedete, le visualizzazioni o le analisi dei dati sono state storicamente un prodotto nato dal lavoro degli analisti di dati, utilizzando data warehouse e approcci di query rigidi. Questo modo di lavorare era, probabilmente, OK in passato, quando i cicli di sviluppo organizzativo erano più lenti e c'era meno di un imperativo fondamentale da innovare rapidamente. Oggi, tuttavia, il tempo è essenziale e questi approcci della vecchia scuola verso l'analisi semplicemente non lo riducono più.

È qui che entrano in gioco aziende come Zoomdata che consentono alle organizzazioni di trarre conclusioni visive da enormi quantità di dati, ma lo fanno in modo più immediato. Zoomdata consente analisi interattive su diverse fonti di dati, collegando architetture di dati moderne e legacy, fondendo flussi in tempo reale e dati storici e unificando i dati aziendali con i dati nel cloud. Lo fa in alcuni scenari di distribuzione: in locale, nel cloud o incorporato in un'applicazione.

Zoomdata introduce l'affilatura dei dati Hi Def

Zoomdata sta alzando l'ante nello spazio oggi con l'annuncio del suo Hi Def Data Sharpening, un termine senza dubbio evocato in un think tank di marketing. Ma al di là delle parole d'ordine, cosa fa Zoomdata? Il risultato è che Zoomdata promette che la sua piattaforma fornirà i report in tempo reale e le prestazioni interattive delle query che gli utenti si aspettano, ma ora lo farà su set di dati molto più grandi che mai. Zoomdata promette alti livelli di prestazioni in tutti i set di dati con "decine o centinaia di miliardi di record".

Si tratta di uno sviluppo tempestivo, dal momento che stiamo assistendo a un aumento dei passi dai tradizionali casi d'uso dei database relazionali e ad un approccio meno strutturato ai "big data". Questo nuovo approccio vede centinaia di milioni di punti dati, sia strutturati che non strutturati, che attraversano i sistemi. Per provare questo problema sulla quantità di dati che i suoi clienti devono elaborare, Zoomdata indica alcuni esempi di clienti:

  • Una banca d'investimento globale leader monitora le negoziazioni in tempo reale alla ricerca di anomalie e opportunità di mercato con decine di miliardi a centinaia di miliardi di miliardi di righe di dati e decine di migliaia di transazioni al minuto.
  • Un'agenzia governativa degli Stati Uniti con 1.000 utenti simultanei elabora 4 petabyte di dati, con 32.000 transazioni uniche al minuto.
  • Una società di telecomunicazioni si affida a Zoomdata per monitorare 330 milioni di abbonati su base 24x7 in quattro continenti e analizzare decine di miliardi di osservazioni.
  • Un cliente di sicurezza informatica utilizza Zoomdata per il monitoraggio della criminalità informatica per proteggere oltre 5 miliardi di dispositivi e applicazioni, monitorando centinaia di miliardi di osservazioni.
  • Una delle principali reti via cavo statunitensi utilizza Zoomdata per analizzare il traffico del decoder per decine di milioni di abbonati, monitorando 500 miliardi di osservazioni.
  • Un servizio di monitoraggio della pubblicità leader sfrutta Zoomdata per consigli pubblicitari in tempo reale basati su un totale di 200 miliardi di osservazioni.

Il mio punto di vista

È sempre allettante acquistare nel giro di marketing "nessuno l'ha mai realizzato prima". Questa è un'area in cui non voglio entrare perché susciterebbe una raffica di e-mail dai concorrenti di Zoomdata sostenendo che anch'essi offrono il tipo di scala promessa da Zoomdata. A mio avviso, i problemi intorno a chi è, o era, per primo sono un'aringa rossa.

Ciò che è veramente importante qui sono le macro tendenze che rendono importante questo tipo di offerta. L'organizzazione si sta spostando in massa verso nuovi approcci di database, desiderando ricavare informazioni dettagliate dai propri dati e avere sempre a disposizione grandi quantità di dati. Essere in grado di visualizzare il più rapidamente possibile tali dati è sempre più un requisito non negoziabile.

Unisciti alle community di Network World su Facebook e LinkedIn per commentare argomenti che sono importanti.